giovedì 13 agosto 2009

Silvia Maga Quantica


Se prendiamo una piscina piena d'acqua a 30 gradi centigradi, il fatto che spontaneamente possa formarsi un cubetto di ghiaccio (mentre il resto dell'acqua si scalda impercettibilmente per mantenere il bilancio energetico) non è impossibile, è solo molto improbabile. Considerando la piscina un sistema termodinamico isolato, è possibile calcolare la variazione di entropia e poi interpretare, secondo la teoria di Boltzmann, questa variazione come differenza di probabilità fra uno stato e l'altro. Se poi tiriamo in ballo la Meccanica Quantistica, questo si traduce nel verificarsi di uno fra infiniti eventi possibili distribuiti secondo una funzione di probabilità (collasso della funzione d'onda). Sul potere di far collassare la funzione d'onda dove si vuole, anche su eventi molto improbabili, si basa Silvia Maga Quantica, che verrà pubblicato a puntate da Gamberetta sul blog silvia.gamberi.org (al momento potete trovare i primi due capitoli). Avendone letto qualche stralcio in avanti nella prima versione di un paio di anni fa, mi sento di consigliarlo vivamente. La storia è divertente, e la Magia Quantistica non sta lì a fare da sfondo, ma è un elemento centrale della storia proprio come dovrebbe essere. La narrazione poi è molto efficace, immaginifica: leggendo ho sempre l'impressione di veder scorrere davanti gli occhi le immagini di un anime a cui il romanzo potrebbe fare benissimo da sceneggiatura.

Faccio questa segnalazione nell'ottica che da un po' caratterizza il mio pensiero in fatto di letteratura, in special modo quella di genere: è possibile, e lo sarà sempre di più, trovare in rete gratis e legalmente romanzi migliori di quelli che vengono spacciati a 18 euro dagli editori.

Buona lettura.