giovedì 3 settembre 2009

L'ora di Religione nel Boschetto della Felicità


Quanto segue l'avevo postato in risposta a un certo Muspeling sul blog di Andrea "Negrore" D'Angelo (del quale peraltro lui è responsabile), che ha prontamente cancellato il mio intervento ma non quello di Muspeling. Muspeling ha scritto quanto segue a proposito di me, Carraronan e Gamberetta, senza peraltro che io avessi mai avuto a che dire con lui.

Sono dei frustrati della vita che cercano compensazione sul web, umiliati vorrebbero umiliare e siccome viviamo in brutti tempi - in cui si scambia l'educazione per falsità e l'insulto un "parlare franco" - hanno persino un loro pubblico.

Questa la mia risposta, dal Vangelo apocrifo di Tommaso:

Gesù disse: "Colui che bestemmia contro Angra verrà perdonato. E colui che bestemmia contro Carraronan verrà perdonato. Ma colui che bestemmia contro Gamberetta non verrà perdonato, né in terra né in cielo."

E anche, da Clemente Romano:

Ricordate le parole di Gesù nostro signore. Poiché egli disse: "Guai a quell'uomo: sarebbe meglio per lui non essere mai nato che recare offesa a Gamberetta; sarebbe stato meglio avere una macina da mulino legata al collo ed essere gettato nel mare che allontanare dalla retta via uno dei suoi eletti."

D'Angelo l'ha subito cancellato, commentando:

Mi dispiace, Angra, ma sono stato chiaro.

Niente da fare.
Siete i benvenuti anche tu, Carraronan e Gamberetta, se volete intervenire senza alimentare polemiche. In caso contrario, sarò costretto a censurare voi e tutti gli altri - senza distinzione di parte.

Mia risposta, anche questa prontamente cancellata:

Forse però non sei stato abbastanza chiaro per Muspeling. Se quelle di Taotor alla redazione di FM erano critiche, per quanto violente, a dei comportamenti, quelli di Muspeling verso di me e altri erano insulti rivolti alla persona: in particolare secondo lui sarei frustrato dalla vita e umiliato (da chi???). Beninteso, da sostenitore del libero insulto quale sono, desidero che gli insulti di Muspeling restino lì dove sono; vorrei solo rassicurare quelli che mi vogliono bene e che potrebbero magari preoccuparsi a sproposito per la mia condizione. In realtà la mia vita è piuttosto soddisfacente: ho svolto i miei studi in un campo che mi appassiona e ora faccio il lavoro per il quale ho studiato e per questo vengo pagato molto bene, e anche sul piano degli affetti posso senz'altro dirmi una persona felice, quindi non preoccupatevi per me, ok?

Risposta di D'Angelo:

Angra, ancora una volta: penso tu non abbia voglia di gettare alle ortiche così il tuo tempo, vero? A me costa due click eliminare i tuoi messaggi. Meno di due secondi. Pensaci.

In ogni caso, sento di darti una risposta, per quanto breve. I commenti di "Muspeling" non li ho apprezzati, tanto quanto quelli di Federico. Un mio messaggio successivo (ribadisco, ho scoperto il tutto *in ritardo* e *in ritardo* sono intervenuto) parlava a tutti. Lo stesso "Muspeling", infatti, mi ha chiesto scusa privatamente per il suo messaggio polemico.

Tutto questo nella speranza che la tua vita continui a essere tanto soddisfacente che tu non senta il bisogno di riempirla scrivendo ulteriori messaggi inutili.

Mia risposta (stavolta non cancellata):

Ne scrivo ancora uno, su una questione di metodo, poi chiudo: non ha molto senso cancellare i post di qualcuno e poi rispondergli pubblicamente.

Anche perché, aggiungo qui, in chi legge si potrebbe generare l'impressione (del tutto fallace, per carità) di vedere un idiota che parla da solo ^__^

Risposta di D'Angelo:

Non fosse per il fatto, Angra, che si vede che è stato cancellato un messaggio. La cosa va giustificata, ai miei occhi. Così, tanto per far capire a chi sta dialogando civilmente che ci sono interventi polemici e chi li fa.

Ora torniamo entrambi a occuparci di qualcosa di più interessante, non trovi? Grazie. (O il prossimo messaggio è in tema o cancello anche quello.)

Bene, questa a casa mia si chiama disonestà intellettuale. Se vuoi far capire a chi sta dialogando civilmente (perché, io no?) che ci sono stati interventi polemici e chi li fa, devi anche dirgli cosa ha scritto, altrimenti non capisce un cazzo, o meglio capisce solo quello che vuoi fargli capire tu.

P.S. Per rappresaglia, domani all'alba verranno abbattuti dieci cespugli di Pino Mugo.

Aggiornamento (merita):

D'Angelo mi dice

In tutto questo io non ti devo onestà intellettuale[infatti non se n'è ancora vista traccia ^_^], perché tu intervieni per fare polemica, per insultare...


Ora, chi ha occhi per leggere legga, è tutto scritto sopra: dov'è che avrei insultato, e chi? Senza contare che l'egregio confonde il far polemica con il rispondere, peraltro educato, a un insulto...

Faccio notare così en passant l'estrema intelligenza che ci sarebbe (visto che ventila anche di possibili azioni legali) nel cancellare gli insulti degli altri lasciando solo i propri, ROTFL!!! ^______^

Nessun commento: